Nel giugno 2016 è stato inaugurato il Museo della Tonnara (MUT) che, con cimeli, testi e immagini, racconta la storia della tonnara di Stintino ma anche delle altre tonnare del Mediterraneo, oltre a presentare studi scientifici sulla tipologia di tonno pescato in questa zona, il Thunnus thynnus.

Il Museo della Tonnara si trova a Stintino in via Lepanto, aperto al pubblico il 18 giugno 2016, sulla Strada Panoramica che conduce al paese, affacciato sul porto Minori. È stato allestito nel restaurato edificio che ospitava l’ex stabilimento Alpi (Azienda Lavorazione Produzione Ittica).

Il Museo della Tonnara racconta di un tempo che non c’è più. Narra di banchi di pesci che seguono le correnti del Mediterraneo, di ciurme di mare che ne attendono l’arrivo, e di un sistema di reti che ne intercetta il passaggio. Descrive il tradizionale metodo di pesca del tonno, praticato nel Golfo dell’Asinara fino al secolo scorso. Tratteggia le vite degli uomini che hanno pescato e lavorato il tonno con fatica e tenacia. Racchiude l’identità di un paese intero, Stintino, la cui storia è strettamente legata a quella della Tonnara Saline. Perpetua, oggi, la memoria, degli uomini e del mare.

Orari del Museo della Tonnara

Maggio
dal venerdì alla domenica dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:30 alle ore 19:00.

Giugno e Settembre
dal martedì alla domenica dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:30 alle ore 19:00.

Luglio e Agosto
tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 23:00 il giovedì anche dalle ore 11:00 alle ore 13:00.

Ottobre
venerdì dalle 15:30 alle 19:30 il sabato e la domenica dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00.